Visualizzazione post con etichetta spezie. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta spezie. Mostra tutti i post

giovedì 4 giugno 2015

BRODO di GALLINELLA (di mare)

- DOSI PER BRODO DI GALLINELLA (di pesce):



- 400 gr (circa) gallinella di mare (filetti) ben lavata e pulita.
- 3 pomodorini ciliegini a testa.
- Prezzemolo finemente tritato.
- Poca cipolla a testa.
- Pastina per brodo.
- 40 gr dado (specifico per pesce).

- Olio extravergine d' oliva a freddo.


- PREPARAZIONE:
Preparare un soffritto con pomodorini a pezzettini piccoli, prezzemolo tritato finemente, cipolla (poca) ed olio extravergine d' oliva a freddo (2 cucchiai).
Aggiungere le Gallinelle (pulirle bene) e farle dorare da ambo i lati (attenzione nel girarle perché è un pesce delicato).
Aggiungere 1 litro d' acqua con 40 gr di dado (specifico per pesce).

Coprire con un coperchio e fare cuocere a fiamma bassa per 30 minuti.
A parte, in un altro tegame, lessare la pastina in acqua salata o in brodo vegetale.
Quando il brodo di pesce è cotto, bisogna scolare la pastina in un altro tegame e aggiungere il brodo filtrato (con un colino) del pesce.

A chi piace può metterci pure un po’ di formaggio grattugiato e la minestra, pregiata, profumata e gustosa è pronta.
Io non faccio lessare la pasta direttamente nel brodo di pesce perché assorbirebbe tutto il brodo e quindi preferisco farlo lessare a parte.
Le gallinelle si potranno gustare a parte semplicemente con un po’ di maionese, prezzemolo tritato e olio.










domenica 24 maggio 2015

PASTA e CECI (alla napoletana)

PASTA e CECI (alla napoletana)

Pasta e ceci alla napoletana, un primo piatto tipico della nostra tradizione secondo il mio punto di vista sottovalutato.
Eppure i ceci sono una buona fonte di acidi grassi essenziali, contengono un buona percentuale di carboidrati, sono nutrienti e digeribili.
Un etto di ceci cotti apporta solo 120 calorie, ma fornisce molte vitamine, proteine e minerali, soprattutto ferro e calcio (117 mg per 100 g.).
Quindi fanno bene, sono veloci da preparare,  economici, non fanno sporcare troppe pentole durante la cottura(sembra poco eh?!) e, soprattutto, sono buonissimi.
Altri piatti con le stesse caratteristiche di praticità e bontà sono : pasta e piselli, pasta e fagioli, pasta e lenticchiepasta e zucca e pasta e patate.
Il procedimento è davvero semplicissimo:
potete usare i ceci secchi (circa 70 gr a porzione da tenere 12 ore in ammollo) o quelli, più pratici e veloci ma (secondo me) meno gustosi, in scatola.:)



- Cottura: 40 minuti.
- Esecuzione: facile.
- Ingredienti (per 2 persone):
160 gr. di pasta mista (o tubetti o maltagliati); 1 scatola di ceci (o 140 di ceci secchi, precedentemente tenuti in ammollo 12 ore in acqua fredda); 2 rametti di rosmarino; 1 spicchio d’aglio; olio extra vergine di oliva a freddo; sale e pepe.
- Procedimento:
in una pentola mettete 3 cucchiai di olio, lo spicchio d’aglio e far soffriggere per un minuto.
Quando l’aglio sarà dorato versare i ceci precedentemente sciacquati e sgocciolati aggiungere anche i rametti di rosmarino e far insaporire a fuoco medio per un paio di minuti.
Aggiungere 3  bicchieri d’acqua, salare e far cuocere per una mezz’ora a fuoco basso mettendo il coperchio e senza girare (aggiungere altra acqua, se necessaio).
A questo punto, se si vuole creare una crema, schiacciare con lo schiacciapatate 2-3 cucchiai dei ceci in cottura.
In questo modo si accelera la cottura e la pasta avrà un sapore più intenso.
Versare la pasta nella pentola ed aggiungere acqua calda fino a coprire la pasta.
Mettere il coperchio e lasciare cuocere secondo i tempi di cottura della pasta.
Girare spesso per evitare che si attacchi, se piace di più la pasta brodosa aggiungere altra acqua.
Impiattare, se piace aggiungere un po’ di pepe macinato all’istante e... buon appetito!

- Vino da abbinare:
questo piatto si abbina con vino rosso fermo, di medio corpo, in particolare con vini prodotti in Puglia: Nardò rosso d.o.c., Valpolicella classico d.o.c.