Visualizzazione post con etichetta pancetta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta pancetta. Mostra tutti i post

lunedì 18 maggio 2015

INSALATA con la PANCETTA

Una tra le cose che non mi piace proprio è buttare il cibo che resta nel frigorifero e che rischia di diventare muffo perchè non si trova il modo per prepararlo oppure perchè non si ha l’ispirazione giusta.
Questo capitava spessissimo con l’insalata, sia quella in cespo che quella in busta, che il più delle volte finiva nel secchio della spazzatura dopo aver stazionato per qualche giorno in frigorifero.
Così qualche tempo fa mi sono detto: "perchè non provare a riciclarla in maniera diversa, magari cuocendola, soprattutto quando si tratta dell’insalata buona dell’orto?"
Così è nata l’ "insalata cotta con la pancetta" che è davvero imbarazzante per quanto è semplice e che mi permette di non buttare via nulla e di riciclare in maniera perfetta un ingrediente, l’insalata, che tende ad annerirsi talmente velocemente che se non si è un esercito in casa finisce per essere buttata.
Io la preparo semplicemente versando in una pentola un cucchiaino di olio extravergine di oliva e della pancetta (80/100 gr) a cubetti e facendo cuocere per 3 minuti quindi, nella stessa pentola, verso l’insalata tagliata a pezzi grossolani, con le mani per intenderci, e completamente scolata; aggiungo il sale fino e qualche granello di pepe verde. Copro con il coperchio e lascio cuocere per 4 minuti.
A questo punto, tolgo il coperchio e faccio asciugare l’acqua in eccesso sfumando con del vino rosso (max mezzo bicchiere, non di più) per insaporire il tutto e spengo una volta che la salsina si è asciugata quasi del tutto. Lascio riposare giusto un paio di minuti e servo in tavola ben calda, aggiungendo un filo d' olio extravergine a crudo.
Tempo di preparazione8 minuti.
Consiglio: questa insalata cotta è ancora più buona se utilizzate solo lattuga iceberg perchè la dolcezza di questo tipo di verdura contrasta con il sapore forte e deciso del vino e della pancetta.
Postillina: eliminando la pancetta, questa insalata diventa un piatto perfetto per chi è vegetariano e i tempi di preparazione si riducono a 5 massimo 6 minuti! :D
La foto sopra mostra il risultato finale ottenuto con dell' insalata mista. Consiglio, però, di utilizzare solo lattughino o iceberg per un risultato migliore: buon appetito.


domenica 17 maggio 2015

PATATE e CAVOLO CAPPUCCIO

Patate e cavolo cappuccio: una ricetta semplice e gustosa che abbina i sapori di due vegetali molto diversi tra loro, la patata con il suo gusto dolce e delicato, e il cavolo, molto saporito e un pò amarognolo!
INGREDIENTI
(per 2 persone):
3 patate grandi, 1/2 cavolo cappuccio, 100 gr di salsiccia (oppure pancetta o ancora carne macinata), 1 scalogno piccolo (o mezza cipolla), olio extra vergine d' oliva a freddo, sale, pepe e peperoncino
PROCEDIMENTO:
  1. Pelate le patate e affettatele a rotelle dello spessore di circa ½ cm.
  2. Lavatele e mettetele in una pentola capiente con  abbondante acqua fredda già salata.
  3. Posizionatele sul gas a fuoco medio alto e attendete il bollore.
  4. Nel frattempo riducete il cavolo cappuccio in listarelle, avendo cura di eliminare i gambi più fibrosi.
  5. Lavate in abbondante acqua fredda e scolate le foglie.
  6. Quando l’acqua delle patate bolle, fate cuocere per 10 minuti, poi impostate il fuoco al massimo e calate nella pentola anche il cavolo.
  7. Mescolate in modo che si riduca velocemente il suo volume, ma stando attenti a non rompere le patate che nel frattempo si saranno ammorbidite.
  8. Intanto su un altro fornello predisponete una padella antiaderente in grado di contenere tutti gli ingredienti.
  9. Versate un fondo d’olio, lo scalogno tritato a rondelle molto sottili, e fate rosolare per bene la salsiccia privata del budello.
  10. Aggiungete il pepe e peperoncino secondo i vostri gusti e mescolate bene il tutto.
  11. Scolate il cavolo con le patate e trasferite tutto in padella.
  12. Ripassate il vostro contorno facendolo saltare in padella per qualche minuto, cercando di non rompere le patate.
  13. Assaggiate (senza ustionarvi) e aggiustate di sale, servite ben caldo e…
  14. BUON APPETITO!!!!!